NOTA! Questo sito utilizza i cookie tecnici.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.  Per saperne di piu'

 

Ago, filo e sorrisi

 

“Cucire non serve solo a mettere insieme due pezzi di stoffa per ricavarci un vestito, cucire serve per mettere un pezzo di noi in quello che facciamo, per lavorare con qualcun altro. Direi che cucire serve per cucire relazioni”

 

Queste le parole di una delle sarte volontarie che stanno prestando servizio alla casa di accoglienza per richiedenti asilo di Fognano. Marta, Teresa, Gigliola e Giovanna da più di un mese stanno lavorando con le ragazze per insegnare loro un hobby o chissà, forse un futuro mestiere.

I circoli virtuosi si riconoscono facilmente: subito sono state donate macchine da cucire, tante stoffe e le ragazze si sono appassionate al lavoro!

cucito 1 cucito 2


Tra magliette, sciarpe, gonne e giacchette, le ragazze ne approfittano di questo corso per stare insieme, esercitare l’italiano (e un po’ di dialetto, che non fa mai male!) e rendersi un po’ più indipendenti.

Vi ricordiamo che le ragazze in questi mesi, aspettando di poter andare in commissione a Forlì, svolgono attività di aiuto sociale nel comune di Brisighella, nei CRE estivi e molto altro.

Un grazie alle fantastiche sarte che con pazienza seguono questo progetto e a tutti i volontari!

 

 

AMI logoscritta sfondo

  Indirizzo

Corso Matteotti 62, Faenza

48018 Italia

  Telefono

+39 0546 29846

Seguici anche su...

Newsletters