NOTA! Questo sito utilizza i cookie tecnici.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.  Per saperne di piu'

 

Un mese a Mwanza durante il quale ho partecipato all’inaugurazione dell’impianto idrico di Mitindo che ha dato acqua a duecento bambini albini, ciechi e sordo-muti. Un evento che ha suscitato anche la presenza di un rappresentante del governo centrale della Tanzania che ha a cuore la sorte delle persone albine e che le difende mettendole in strutture protette, perché ricercate dagli stregoni per usare i loro organi per medicine tradizionali. E’ stata un’opera importante, realizzata grazie a donatori che volevano dare acqua ai più poveri e che ringraziamo di cuore.

Poi qualche fuga all’Ospedale di Bukumbi dove ho incontrato i responsabili del CTC con i medici volontari Lukas e Giulia che dopo un anno di servizio lasciano la Tanzania con nostalgia e pensieri di un ritorno…

A Mwanza ho condiviso col Vescovo locale tutto il lavoro che stiamo facendo e anche la gioia per la richiesta da parte di alcuni ragazzi di intraprendere il cammino formativo in AMI. Ho incontrato insieme a Sheela i dirigenti dell’università di Bugando per verificare la possibilità di garantire alcuni posti universitari a studenti meritevoli ma non abbienti.

Ho visitato la scuola di S. Joseph e conosciute le studentesse liceali che stiamo aiutando. A Kawekamo ho visto iniziare i lavori di costruzione della cappella e centro sociale e soprattutto sono stata con le studentesse universitarie. Quest’anno saranno ben ventinove le ragazze che saremo in grado di aiutare a realizzare il loro sogno, grazie a molti di voi che ci aiutano a portare avanti il progetto “Un dottore per l’Africa” e anche ad un contributo della CEI.

Un mese dunque in cui ho visto il progetto crescere: altre tre ragazze quest’anno a novembre si laureeranno; altre tre professioniste oltre alle nove precedenti che andranno a lavorare nei posti più lontani dalla città. E’ stato molto bello condividere con le ragazze la preghiera e la cena prima della partenza finite in canti e balli tanzaniani in cui mi sono fatta coinvolgere.

 

Maria Antonietta Zampino

AMI logoscritta sfondo

  Indirizzo

Corso Matteotti 62, Faenza

48018 Italia

  Telefono

+39 0546 29846

Seguici anche su...

Newsletters